Palazzo della Accademia - La sala Piermarini

Posta sopra l’atrio del Teatro Scientifico, fu realizzata nel 1775 per accogliere le rinioni riservate dell’Accademia.
L’architettura neoclassica spetta all’architetto Paolo Pozzo, la scelta dei soggetti per l’ornamentazione plastica (la cui esecuzione fu affidata a Stanislao Somazzi su disegni del pittore Giuseppe Bottani) ai suggerimenti dell’abate Gian Girolamo Carli.
Una targa marmorea murata sopra il camino reca la dedica all’imperatrice Maria Teresa d’Austria, patrona dell’Accademia, celebrata insieme al marito Francesco I e al figlio Giuseppe II in tre grandi tele dipinte a Vienna da Hubert Maurer nel 1770.
Durante le pause dei convegni che l’Accademia tiene nel Teatro, la sala è adibita all’intrattenimento degli ospiti.
L’illustrazione coglie la pausa per la colazione del Convegno “Andrea Mantegna impronta del genio”, del 10 novembre 2006.